Italian

#RESTATE A CASA

martedì, 10 marzo 2020

 

Cari concittadini,
innanzitutto un grazie a tutte le persone che responsabilmente stanno rispettando le regole perché questo è quello che dobbiamo fare per la nostra salute pubblica e per aiutare davvero i nostri medici e infermieri.
Naturalmente dove non arriva il buonsenso arrivano i controlli che la nostra polizia locale sta effettuando in questi giorni di concerto con le altre forze dell’ordine.
Per chi non rispetta le regole è prevista una denuncia penale.
Stiamo cercando di fare tutto ciò che è possibile per non lasciare da solo nessuno, per lavorare assieme tra istituzioni per fare in modo che il nostro sistema economico dagli artigiani, ai commercianti, alle imprese, ai professionisti, ai lavoratori possano trovare tutte le misure utili e necessarie per reggere e superare una fase difficile anche dal punto di vista economico e sociale.
Per qualsiasi informazione potete contattare il n° 0434 577533 che è attivo tutti i giorni 24 ore su 24.
Nella Giunta straordinaria di mercoledì abbiamo deciso di rinviare la scadenza della Tari, sia per i privati che per le imprese.
E’ stato avviato di concerto con i servizi sociali e gli straordinari volontari della Squadra Comunale di Protezione Civile un servizio spesa a domicilio per gli anziani.
Per i farmaci a domicilio ricordiamo invece il n° verde 800 189 521.
La Biblioteca è attiva con le letture on line.
Vi rinnoviamo l’appello a considerare la situazione nella sua gravità.
Mi rivolgo a tutti voi, dal profondo del cuore: facciamo prevalere sulla paura e sul senso di incertezza il senso di responsabilità e di solidarietà della nostra comunità.
L’intero Comune di Zoppola deve far sentire ancora una volta la propria unità, pur nella distanza fisica, e far emergere il suo lato paziente, costruttivo, coraggioso!
Dobbiamo tutti seguire scrupolosamente quanto ci viene richiesto dal DECRETO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI 11 marzo 2020
Non usciamo assolutamente se non per andare al lavoro, per fare la spesa o per situazioni di comprovata necessità.
Comportiamoci tutti in modo rispettoso e attento, lo dobbiamo a noi stessi, ai nostri cari e alle persone che in queste settimane stanno dando tutto per la nostra salute!
La vita non si ferma, certo, ma rallenta il suo ritmo.
In attesa di ulteriori indicazioni da parte delle istituzioni a livello nazionale, stiamo lavorando per far fronte a tutte le esigenze che sorgeranno in conseguenza di questa grave situazione.
Vi ringrazio di tutti i sacrifici che state già facendo e farete per rendere meno difficile questo momento
per te, per noi, per tutta la nostra comunità... E’ importante: RESTATE A CASA!

 

Il Sindaco
Francesca Papais