Italian

 

Pozzi artesiani ad uso domestico

Un pozzo artesiano è un pozzo perforato in profondità attraverso il quale l'acqua è forzata verso l'alto dalla pressione. L'acqua di un pozzo artesiano o la sorgente è solitamente fredda ed priva di agenti inquinanti organici, quindi buona da bere. Per i pozzi artesiani ad uso domestico è necessario presentare denuncia al Comune. Per i pozzi artesiani ad uso irriguo è necessario chiedere autorizzazione alla Direzione Regionale dei Servizi Tecnici.

 

Chi e quando è tenuto alla denuncia

Secondo la Legge Regionale 3 luglio 2012, n. 16 il proprietario del fondo in cui è ubicato il pozzo o il suo avente causa provvede alla denuncia del pozzo stesso entro trenta giorni dalla realizzazione dello stesso. Anche la chiusura di pozzi che derivano acque di falda a uso domestico è segnalata al Comune entro 30 (trenta) giorni dalla relativa dismissione, per consentire l'aggiornamento del catasto dei pozzi artesiani.

 

Modalità di denuncia

La denuncia deve contenere informazioni sulla portata prelevata, i dati stratigrafici risultanti dalla perforazione, la profondità e il diametro del pozzo, l'ubicazione dei filtri e l’avvenuta dotazione di un misuratore della portata prelevata nel punto di prelievo e il pozzo artesiano di valvola di regolazione del flusso.

 

Torna su