Italian

 

Obbligo di registrazione all'anagrafe canina

 

Chiunque sia detentore di un cane è tenuto a registrarlo alla Banca Dati Regionale (BDR), secondo le modalità riportate nell'apposito manuale operativo regionale.

 

Alla registrazione si provvede:

a) entro il sessantesimo giorno di vita dell'animale, da parte del detentore della fattrice;

b) entro dieci giorni dalla data di acquisto o dell'inizio della detenzione per gli esemplari che non siano già registrati alla BDR o che siano di provenienza estera. In ogni caso è obbligatoria la registrazione prima della cessione.

 

Il detentore del cane già registrato alla Banca Dati Regionale (BDR) ha l'obbligo di denunciare entro dieci giorni al Comune di residenza:

a) lo smarrimento del cane;

b) la sottrazione del cane, allegando copia della denuncia all'autorità giudiziaria;

c) la cessione del cane a titolo oneroso o gratuito, comunicando contestualmente le generalità e l'Indirizzo del nuovo proprietario;

d) la morte del cane, allegando il certificato veterinario o quello del servizio pubblico che ha curato il ritiro dell'animale;

e) la variazione di residenza;

f) la comunicazione di cui all'articolo 5, comma 2, della l.r. 20/2012.

 

Le modalità per la registrazione e per la denuncia degli eventi di cui sopra sono stabilite dall'apposito manuale operativo regionale.

 

 

 

Responsabilità e doveri del detentore

 

Chiunque detenga un animale di affezione è responsabile della sua salute e del suo benessere e deve provvedere alla sua idonea sistemazione, fornendogli adeguate cure e attenzioni, tenendo conto dei suoi bisogni fisiologici ed etologici, secondo l'esperienza acquisita e le conoscenze scientifiche, avuto riguardo alla specie, alla razza, all'età e al sesso, secondo quanto previsto dall'apposito regolamento regionale.

 

In particolare, il detentore di animali di affezione è tenuto a:

a) garantire un ricovero adeguato all'animale al riparo dalle intemperie;

b) rifornire l'animale di cibo e di acqua In quantità e qualità sufficiente e con tempistica adeguata, garantendo la presenza costante di acqua in maniera accessibile all'animale;

c) assicurargli la necessaria prevenzione e cure sanitarie e un adeguato livello di benessere fisico ed etologico;

d) tener conto, nel caso in cui l'animale venga adibito alla riproduzione, delle sue caratteristiche fisiologiche e comportamentali, in modo da non mettere a repentaglio la salute e il benessere della progenitura o della femmina gravida o allattante;

e) consentirgli un'adeguata possibilità di esercizio fisico;

f) prendere ogni possibile e adeguata precauzione per impedirne la fuga;

g) adottare modalità idonee a garantire la tutela di terzi da danni e aggressioni;

h) assicurare la regolare pulizia dell'ambiente di vita dell'animale;

i) trasportare e custodire l'animale in modo adeguato alla specie. I mezzi di trasporto e gli imballaggi devono essere tali da proteggere l'animale da intemperie e da evitare lesioni, consentendo l'ispezione, l'abbeveramento, il nutrimento e la cura dello stesso. La ventilazione e la cubatura devono essere adeguate alle condizioni di trasporto e alla specie animale trasportata.

 

 

Torna su


 

Collegamenti

 

Legge regionale 11 ottobre 2012, n. 20 (Norme per il benessere e la tutela degli animali di affezione) [collegamento al sito internet istituzionale del Consiglio regionale della Regione Autonoma Friuli-Venezia Giulia]

 

decreto del Presidente della Regione 26 giugno 2015, n. 0127/Pres. recante: «Regolamento recante caratteristiche e infrastrutture minime dell'oasi felina, responsabilità e doveri del detentore, ricovero d'autorità, modalità di esenzione degli oneri a carico del detentore, requisiti dell'educatore cinofilo, misure generali di sicurezza e forme di promozione dell'accessibilità, forme diverse di applicazione del del contrassegno di identificazione, ai sensi dell'articolo 36 della legge regionale 20/12 (Norme per il benessere e la tutela degli animali di affezione)» [collegamento al sito internet istituzionale del Consiglio regionale della Regione Autonoma Friuli-Venezia Giulia]

 

Animali d'affezione [collegamento al sito internet istituzionale della Regione Autonoma Friuli-Venezia Giulia]

 

 

Torna su


Torna su